SIMONE FANTINI, PIGMALIONE MODERNO

Simone Fantini, Pigmalione moderno.

Simone Fantini è un artista friulano la cui arte pittorica pone l’accento sull’essere umano e sull’unione di corpo e anima.

di Pasquale Di Matteo

Simone Fantini nasce a Udine nel 1974 e, fin da bambino, respira i profumi dell’arte nel laboratorio di famiglia.

Dopo gli studi artistici, s’imbatte in una seria di esperienze che lo conducono a esprimersi in vari campi dell’arte: dalla scenografia all’illustrazione, dal disegno alla decorazione, soprattutto muraria, nella quale è specializzato.

Fantini viaggia parecchio e i suoi viaggi in India e in America Latina lo avvicinano al mondo spirituale, circostanza che si avverte in maniera esaustiva nelle sue opere pittoriche.

La sua Arte è un’agiografia dell’essere umano, in cui non prevale soltanto il culto del corpo, come un’analisi superficiale farebbe supporre, ma dove l’aspetto spirituale si erge prepotente a padrone dell’opera.

Simone Fantini opere in Albatros

Donne e uomini che riflettono una luce aulica, divina, come se Simone Fantini volesse convincerci che proprio nell’essere umano esiste il Dio più grande e onnipotente, capace di cambiare le cose, rivoluzionando il mondo.

Solo partendo cambiando noi stessi, percependo la forza che ciascuno ha in se stesso e nelle proprie membra, è possibile migliorare lo stato delle cose.

Infatti, nelle opere di Simone Fantini, vi è un’esaltazione di luci e di colori che illuminano muscoli e membra tesi a espandersi nello spazio cosmico, diventando protagonisti, fino a vestirsi dei colori del creato, fluttuando e danzando nella libertà dell’infinito.

Le figure umane di Simone Fantini si esprimono declinando tutta la serie di emozioni dell’uomo e propongono energia e movimento, tensioni che conducono chi osserva a prendere l’iniziativa, ad agire, attingendo alle forze del sé per riuscire.

E quel continuo replicare uomini e donne sulle tele trasforma Simone Fantini in un moderno Pigmalione di Ovidio, impegnato a venerare i protagonisti delle sue opere, fino a cercare un modo perché possano liberarsi, diventando esseri umani, in un vortice di linee e colori in lotta tra loro, per affermare la realtà sulla figurazione.

In Simone Fantini, il blu e il rosso degli sfondi assumono significati profondi, che trasportano chi osserva nel mondo della meditazione, della spiritualità, per cercare l’energia per affrontare il futuro.

Il bianco e il giallo della luce di Fantini si aprono alla speranza e alla voglia di cambiamento, in attesa di abbracciare un domani migliore.

Simone Fantini è molto attivo sia come pittore che come decoratore, in Italia e all’estero.

L’autunno scorso è stato protagonista all’importantissima rassegna d’Arte internazionale Art Parma Fair, presso lo stand 8 della Galleria Albatros, nelle cui sale di Parma espone in Collettiva permanente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...